Un barbecue diverso: specialità per i vegani

  • Sali Gourmet: Sale Nero Black Lava Hawaii (200g), Sale Rosso Alaea Hawaii (200g), Scaglie di Cipro (100g), Fiore di Sale Delta dell'Ebro (150g), Sale Kala Namak (200g) e Sale Rosa (200g)
    Sale Nero Black Lava Hawaii - Molokai: Sale marino infuso con carbone attivo conferisce profondità e complessità alle creazioni culinarie più delicate. Ottimo con il pesce, i frutti di mare, carne e verdure. Sale Rosso Alaea Hawaii - Molokai: Sale marino non trattato, ricco di minerali e ferro, di sapore mieloso, si combina bene con tutti i tipi di piatti, zuppe e stufati. Sale a scaglie di Cipro: Delicato e spugnoso, con un sapore delicato, questo versatile sale marino gourmet del Mediterraneo è ideale per cucinare, infornare e come guarnizione. Fiore di Sale Delta dell’Ebro: Questo sale delicato viene raccolto manualmente tutti i giorni seguendo metodi tradizionali nel Parco Naturale del Delta dell’Ebro (Riserva Biosfera). Ideale per condire tutti i tipi di alimenti. Sale Kala Namak: con un sapore leggermente affumicato con note di zolfo, questo sale naturale viene ampiamente utilizzato nelle cucine indiana e vegana per chutney, yogurt, insalate e tutti i tipi di frutta.

Quest’oggi ho voglia di proporvi un articolo diverso. Quando pensiamo ai barbecue ci viene l’acquolina in bocca e pensiamo a carne e pesce. Tuttavia un buon barbecue può anche essere salutare e a base di prodotti diversi… Avete mai pensato di provare a fare un barbecue con prodotti vegani – secondo me non molto, giusto ragazzi? Ebbene è arrivato il momento di provarci ed eccovi i miei consigli per preparare un barbecue per i nostri amici vegani!!

Il mio consiglio numero 1: esagerate

Quando pensiamo al cibo vegano ci viene in mente un’insalata scondita a base di verdure o al massimo una bruschetta. Invece questo tipo di cucina può essere davvero molto gustoso, a condizione di esagerare! Effettivamente dovete sapere che un hamburger vegano può essere davvero sfarzoso e saporito, non esitate ad aggiungere creme a base di frutta secca, salse fatte in casa, verdure fritte e spezie.

Il mio consiglio numero 2: marinate

marinatura vegana

La marinatura è qualcosa di davvero favoloso, che aggiunge un gusto in più ad ogni ricetta. Non è nemmeno difficile da fare, basta seguire alcuni accorgimenti ed utilizzare semplici ingredienti di grande qualità come un ottimo olio extravergine d’oliva o del sale rosa dell’Himalaya – date un’occhiata a quest’articolo: L’estrattore di succo a centrifuga.

Il mio consiglio numero 3:  non usate sempre il tofu

Potete sostituire il tofu con altri ingredienti come il tempeh o il seitan. Nel primo caso, prima di cominciare a grigliare con il vostro barbecue, vi consiglio di marinare il tempeh all’interno di una ciotola con del vino bianco di buona qualità, del peperoncino verde piccante, tanti semi di finocchio e un po’ di succo di agave. Se avete deciso di utilizzare il seitan, allora vi consiglio di provare la salsa barbecue molto forte o anche una soluzione più semplice a base di olio extravergine d’oliva ed erbe aromatiche con cui spennellarlo mentre cuoce.
Ovviamente potete anche utilizzare il tofu, ma si tratta di un elemento che i vegani cucinano quasi ogni giorno e potrebbe essere interessante cambiare un po’ in occasione di un barbecue con amici o famigliari!

Date un’occhiata a questo video…